La digitalizzazione è il futuro

La transizione non è dall’analogico al digitale, bensì dalla cura alla prevenzione, dalla cura generica alla prescrizione personalizzata e adattativa, dal medicinale generico a quello personalizzato, dall’esame prescritto al monitoraggio continuo, dall’assistito passivo al cliente attivo.

Per fare ciò occorre creare un ambiente digitale dove i dati in ingresso e in uscita siano l’indispensabile motore informativo sul quale scelte e decisioni vengono prese.

Gli strumenti tecnologici per raggiungere l’obiettivo sono disponibili, ma occorre pianificare ed applicare un modello di formazione continua.