Lo scenario

Lo scenario dell’attuale servizio socio-sanitario, pubblico e privato, è definito da tre vettori principali.

Il vettore demografico (calo delle nascite e allungamento della durata media della vita) modifica la gestione assistenziale dell’invecchiamento e delle malattie croniche ad esso collegate in termini di risorse umane e finanziarie.

Il vettore comportamentale, in termini di stili di vita alimentare (tipologia e modalità di assunzione dei cibi), comportamentale (sport, fumo, alcol) e sociale (crescita della solitudine e cambiamento delle modalità di relazione interpersonale), determina la crescita esponenziale di patologie invalidanti, sia fisiche sia mentali, che colpiscono tutti, a partire dai bambini.

Il vettore organizzativo, legato all’attuale strutturazione operativa e funzionale del Servizio Sanitario, rappresenta un blocco d’interessi e relazioni teso al mantenimento dello status quo.