Le prospettive

Questo scenario si presenta, più o meno simile, in tutto il mondo occidentale e genera una difficoltà e un’opportunità.

La difficoltà è di non poter cambiare rapidamente un’organizzazione così radicata con tutti i problemi che ciò comporta partendo dall’interno.

Sull’implementazione di modelli di reti sociali

  • passive
  • attive

Sulla ridefinizione del ruolo dell’anziano, a prescindere dal suo stato di salute, come elemento attivo all’interno delle reti sociali passive o attive i cui si deve trovare coinvolto;

Sull’applicazione di nuovi modelli di abitazione e coabitazione semi assistita o assistita realizzati con una logica inclusiva rispetto alle reti sociali attive e passive;

Su un ruolo attivo del cliente, e non paziente, secondo una logica di Prevenzione, Mantenimento e Miglioramento.